Città di Cervignano del Friuli

#
Ti trovi in: Home Vivere la città  ⁄  Biblioteca  ⁄  Informazioni Generali

Ultima modifica il 18/07/2018

Informazioni Generali

Staff e contatti

STAFF

Responsabile: dott.ssa Tamico Nonino, Responsabile del Settore Affari Generali 
Lucia Rosetti – Capo servizio biblioteca e cultura
Nadia Cossar – impiegato amministrativo
Flavio De Marchi – impiegato amministrativo
Sandra Pascutto – impiegato amministrativo

personale della Cooperativa Guarnerio il giovedì pomeriggio e il sabato mattina

Volontari: Laura Delneri

CONTATTI 

Indirizzo: via Trieste, 33 - 33052 Cervignano del Friuli Udine
Telefono: 0431 388 540
Fax: 0431 388 910
E-mail: biblioteca@comune.cervignanodelfriuli.ud.it
Catalogo on line: www.infoteca.it/cervignano/homepage.htm 
Catalogo del sistema: www.sbbf.it 

ORARI

La biblioteca civica osserva il seguente orario di apertura al pubblico:

Lunedì Mattino: 9.00 - 12.00 / Pomeriggio 15.30 - 19.00
Martedì Mattino: 9.00 - 13.00
Mercoledì Mattino: 9.00 - 12.00 / Pomeriggio 15.30 - 19.00
Giovedì Mattino: 9.00 - 12.00 / Pomeriggio 15.30 - 19.00
Venerdì Mattino: 9.00 - 12.00 / Pomeriggio 15.30 - 19.00
Sabato Mattino: 9.00 - 13.00
Domenica chiuso


La biblioteca civica è chiusa il 29 settembre per la ricorrenza del Santo Patrono e i pomeriggi del 24 e 31 dicembre.

Breve storia della biblioteca di Cervignano del friuli

Anno di istituzione della biblioteca 1973 (deliberazione consiliare n. 53 del 25 agosto 1973).

Il primo Statuto-regolamento della biblioteca viene approvato con deliberazione consiliare n. 17 del 12.2.1974.

Dal 10 gennaio  1975 la biblioteca trova ubicazione in un edificio in cui ha sede anche l’Ufficio provinciale del lavoro e M.O. Udine – sezione staccata di Cervignano. La biblioteca occupa il primo piano di detto edificio di via san Francesco, n. 4 (98,36 mq superficie complessiva della biblioteca).

Dal 1 settembre 1977 il Comune provvede all’assunzione provvisoria di una bibliotecaria con 10 ore alla settimana di servizio  (bando di giugno 1977). 

Anno di apertura al pubblico: 20 giugno 1978 (biblioteca aperta due giorni alla settimana, martedì e venerdì, per due ore ciascuna giornata). 
Questi i primi dati statistici datati 21.11.1979 : 2118 volumi, 4 riviste, 164 iscritti di cui 102 studenti.
Nel periodo giugno dicembre 1978 la biblioteca ha effettuato 361 prestiti, nell’anno 1979 n.1245 .   

Nel febbraio 1979 vengono svolti i lavori per l’installazione dell’impianto di riscaldamento. Si tratta, come si evince dagli atti e dai verbali, di un grande evento (che elimina le stufette elettriche e le stufe al cherosene dalla biblioteca). Il fatto viene citato in tutte le statistiche della biblioteca come unico momento di chiusura della biblioteca per un mese e nei verbali delle commissioni biblioteca antecedenti all’installazione si legge che le riunioni sono spesso rinviate a causa dell’assenza del riscaldamento 

Dal 1 novembre 1980 la biblioteca, che possiede 2.927 libri,  viene aperta al pubblico per 9 ore settimanali (lunedì e venerdì 16.00-19.00, mercoledì 15.00-18.00) 

Il nuovo Regolamento per il funzionamento della biblioteca comunale viene approvato con D.C. n. 221 del 20 ottobre 1983 di abrogazione del precedente regolamento 

Nel 1984  la biblioteca si trasferisce nell’edificio della scuola media “G.Randaccio” in via Leonardo da Vinci 2 (138,01 mq superficie complessiva della biblioteca). L’orario di apertura viene portato a 13 ore settimanali (lunedì e venerdì 10.00-12.00 e 16.00-19.00, mercoledì 10.00-12.00); la biblioteca registra 4871 documenti, n. 831 iscritti e 5184 prestiti. 

Dal 1986 e sino al 1993 l’orario di apertura varia tra le 18 e le 21 ore settimanali; gli iscritti aumentano e superano quota 1.000, il patrimonio supera i 12.000 volumi e alla fine dell’anno 1993 le statistiche registrano quasi 10.000 prestiti. 

Dal 1993 sino al 2000, in base ad una convenzione stipulata con il Ministero dell’interno, prestano servizio in biblioteca anche due obiettori di coscienza. 

Il 18 settembre del 1996 la biblioteca si trasferisce nuovamente occupando un’ala creata nella struttura scolastica di via Caiù (scuola elementare, 158 mq superficie complessiva della biblioteca). 
La biblioteca possiede 11.973 documenti e 40 riviste, gli iscritti sono 1.662 e i prestiti 7.944 
Il Comune bandisce un concorso e viene assunta, a partire dal 10 ottobre 1996,  la responsabile del servizio biblioteca. Prestano, quindi, servizio in biblioteca due addetti.

Dal 20.12.1996 al 06.01.97 la biblioteca viene chiusa al pubblico per l’inventario di tutto il patrimonio librario. Il lavoro continua nel corso di tutto il 1997: vengono effettuate per la prima volta le operazioni di revisione e scarto del materiale, prassi che poi verrà eseguita ogni anno.

Il 21 dicembre 1996 viene firmata la Convenzione per la gestione del sistema bibliotecario del basso Friuli che riunisce i Comuni di Aiello, Aquileia, Campolongo al Torre, Fiumicello, Ruda,  San Vito al Torre, Tapogliano, Terzo di Aquileia, Villa Vicentina e vede Cervignano quale biblioteca centro sistema. La convenzione sarà poi rinnovata nel 2002 e nel 2006 con l’aggiunta del Comune di Visco nel 2002 e l’uscita del Comune di Ruda nel 2005. 

A fine 1998 la biblioteca registra 16.504 documenti, 2742 iscritti e 11.171 prestiti ed è aperta 20,5 ore a settimana. 

Dall’anno 2000 si rilevano gli utenti attivi rispetto agli iscritti, ovvero coloro che hanno preso almeno un libro in prestito nell’arco dell’anno: sono 1315 su 3.306 iscritti. 

Con deliberazione consiliare n. 53 del 29 novembre 2002 viene modificato il  regolamento di gestione della biblioteca.

A fine anno 2003 la biblioteca supera i 20.000 documenti, ha 4.134 iscritti e effettua 11.924 prestiti. 

La ristrutturazione dell’attuale sede di via Trieste (intervento di riatto effettuato su un edificio scolastico degli anni Trenta) ha inizio nel 2002 e con l’aggiudicazione degli arredi si arriva all’inaugurazione dell’attuale e definitiva sede di via Trieste 33.

L’inaugurazione della nuova struttura avviene a dicembre 2004 con una mostra evento e presentazione del relativo catalogo dedicati  all’artista Giuseppe Zigaina in occasione dei suoi 80 anni.

Il 12 marzo 2005 una cerimonia dà il via al programma di eventi che durerà tre mesi viene. La Biblioteca-centro civico apre il servizio al pubblico lunedì 14 marzo 2015: 810 mq di superficie destinati esclusivamente a biblioteca e 235 mq al Centro civico, dove si svolgono incontri con l’autore, corsi e mostre. In questa nuova struttura lavorano la responsabile della biblioteca e del servizio cultura e altri tre impiegati, assunti tra la fine 2003 e i primi mesi del 2005, dopo che il 31.12.2003 è andata in pensione la prima bibliotecaria.

Nel corso del primo anno di apertura la nuova sede vanta 14.338 prestiti, nel 2006 n. 16.238, nel 2007 n. 16.633 e nel 2008 n. 18.604.

Dal 14 gennaio 2008 l’orario viene ampliato grazie al contributo regionale assegnato ai sensi della L.R. 5/2006 e il giovedì pomeriggio e il sabato mattina la biblioteca è aperta dal personale di una cooperativa specializzata nel settore.

La biblioteca è, quindi, ora aperta al pubblico per 30,5 ore alla settimana e chiude solo in occasione delle festività da calendario.

Il patrimonio ha superato i 30.000 documenti e nel 2009 sono effettuati più di 20.000 prestiti, quasi il doppio di quelli effettuati nella precedente sede di via Caiù quando il patrimonio era di 21.000 documenti.

Il 16 giugno 2010 è stata inaugurata la Sezione multimediale e il nuovo servizio si è affiancato a q uelli già presenti in biblioteca, fornendo così ulteriori strumenti utili a garantire a tutti l’accesso alla conoscenza, al pensiero, alla cultura e all'informazione.

Nel 2011 la biblioteca supera i 25.000 prestiti.

Il 2 aprile 2016 la Biblioteca è intitolata con una cerimonia ufficiale a Giuseppe Zigaina, uno dei simboli più illustri della cultura cittadina e regionale. A quasi un anno dalla sua scomparsa l’Amministrazione comunale decide di dedicare la biblioteca all’illustre concittadino, il più grande maestro del Novecento in Friuli, pittore e incisore di fama internazionale, ma anche scrittore, incisore, scenografo, attore e regista. La cerimonia-evento ha visto l’ampia partecipazione della cittadinanza, la presenza delle autorità civili e religiose, locali e regionali, della banda mandamentale di Cervignano del Friuli e di grandi artisti.
All'interno della biblioteca è stata creata una nuova sezione dedicata alla produzione letteraria di Giuseppe Zigaina, con i racconti, i testi critici, le interviste e i cataloghi d’arte, sezione impreziosita per l'occasione da un libro d’artista gentilmente donato dalla famiglia e realizzato dalla stamperia d’arte Albicocco di Udine in collaborazione con il maestro negli Anni 90. La sezione dovrà essere ampliata nel tempo arricchita con altri libri, con i filmati di su Zigaina che la biblioteca ha iniziato a raccogliere, documentari, servizi televisivi, riviste e approfondimenti.
La targa dedicata all’artista apposta sulla facciata della biblioteca nel corso dell’intitolazione riporta una frase estratta da “Verso la laguna” per accogliere e invitare gli utenti nel mondo dei lettura: ”le parole prefigurano la realtà, la lievitano, la plasmano, alle volte la creano”.

In data 21.03.2017 è sottoscritto fra l’Unione territoriale intercomunale Agro Aquileiese e l’ Unione territoriale intercomunale Riviera della Bassa Friulana l’atto di intesa (approvato rispettivamente con le deliberazioni dell’Assemblea UTI n. 1 del 15.3.2017 e n. 9 del 7.3.2017) per la costituzione di un nuovo sistema bibliotecario istituito su stimolo della legge regionale n. 23/2015 (Norme regionali in materia di beni culturali) e formato da biblioteche di ente locale situate all’interno del territorio dell’Uti Agroaquileiese e dell’Uti della Bassa Friulana tra di loro contigue.
La Convenzione è stata firmata dai sindaci dei 27 Comuni di InBiblio in data 13 ottobre 2017.

Nel 2017 l’orario di apertura viene ampliato e arriva a 34 ore a settimana.

La Biblioteca di Cervignano del Friuli aderisce da ottobre 2017 al nuovo sistema bibliotecario che ha preso il nome di “Inbiblio” (con capofila la Biblioteca Villa Dora di San Giorgio di Nogaro) e che comprende in tutto 28 biblioteche, con pagina web di sistema consultabile all’indirizzo www.inbiblio.it

Tutti i dati sono tratti dagli atti  d’ufficio. 
dott.ssa Lucia Rosetti, capo servizio biblioteca  e cultura